Io scelgo

Guida all'orientamento scolastico per gli allievi della scuola secondaria di secondo grado



Il curriculum vitae

  • Stampa
  • E-mail

Il curriculum vitae è il principale strumento di chi cerca lavoro per presentarsi ad un'azienda. Consiste in una breve sintesi delle esperienze di studio e di lavoro e può contenere alcuni cenni sulla propria personalità e le proprie aspirazioni.


Il curriculum ti serve:

  • per rispondere ad un annuncio

  • per inviare la tua candidatura ad aziende potenzialmente interessate

  • per essere inserito nelle banche dati delle agenzie per il lavoro, delle società di consulenza e di selezione

  • come memorandum da lasciare alla fine di un colloquio di lavoro
     

Consigli per un curriculum efficace

  • Sintetico: il tempo medio di lettura di un curriculum è di 20 secondi

  • Esauriente: riporta tutte le informazioni utili per la tua valutazione

  • Preciso nelle informazioni che vengono fornite (periodi di lavoro, nomi aziende, titoli formativi)

  • Sincero: non barare sulle informazioni riportate

  • Calibrato: personalizzalo a seconda dell’azienda/ente a cui ti rivolge e al profilo/posizione richiesta. Fai in modo che sia il più attinente possibile al profilo per cui ti stai candidando

  • Chiaro e facile da leggere: è importante che sia piacevole non solo da leggere ma anche da vedere. Cura l’impaginazione, evidenzia le varie parti con paragrafi staccati e frasi sottolineate in grassetto.

  • Scritto a computer: può essere scritto a mano solo se esplicitamente richiesto

  • Senza errori di ortografica o correzioni scritte a mano



Il Curriculum Vitae Europeo costituisce un modello comune di riferimento con l'obiettivo di consentire a tutti i cittadini europei di riconoscere e valorizzare le proprie competenze per proporsi o riproporsi sul mercato del lavoro e della formazione con un curriculum più trasparente e spendibile in tutto il territorio dell'Unione.
E' uno degli strumenti che può essere utilizzato per facilitare e favorire la mobilità delle persone nella Comunità Europea. Non è un certificato, bensì una dichiarazione autocertificata e volontaria e fornisce indicazioni su:
  • comptetenze linguistiche
  • esperienze lavorative
  • qualifiche e titoli di istruzione e formazione
  • abilità e competenze acquisite anche al di fuori dei percorsi formali di formazione
Puoi compilare il cv in formato europass utilizzando l'applicativo online




Quando spedisci o consegni un curriculum, in risposta a un annuncio o per autocandarti, devi inviare insieme la lettera di presentazione che ha la funzione di introdurlo presentando le motivazioni dell'invio.

La lettera non deve superare la lunghezza di una pagina e in modo sintetico deve indicare le ragioni per le quali ti interessa quello specifico posto di lavoro e le motivazioni per le quali l’azienda dovrebbe prendere in considerazione la tua candidatura.

     

Scrivi la lettera di accompagnamento in prima persona, appositamente per l'azienda a cui stai spedendo il curriculum, chiarendo alcuni elementi come i requisiti richiesti e le tue disponibilità.

Se invii un curriculum per autocandidarti la lettera servirà per far comprendere al referente aziendale il tipo di lavoro al quale si è interessati, le disponibilità e l’interesse per un colloquio di conoscenza. Sottolinea quindi

  • I motivi che ti hanno spinto a scegliere di candidarti per quell'azienda
  • I motivi per cui l'azienda dovrebbe sceglierti (es. Titolo di studio, esperienze pregresse nel settore, tue conoscenze e capacità, utilizzo di strumenti/macchianari/programmi...)



Il videocurriculum


Si sta ormai affermando anche in Italia l'uso del videocurriculum, ovvero la presentazione di se stessi attraverso un breve video che può poi essere diffuso tramite canali web (Youtube o blog personali) o trasmesso direttamente alle aziende laddove possibile.
Non esiste un format unico, anche perché il video va attentamente tarato sulle proprie qualità per presentarsi nel modo più efficace. 

A seconda del tipo di lavoro per cui ci si candida e del target a cui ci si rivolge, si può impostare il video con risposte a domande specifiche oppure con dimostrazioni pratiche delle proprie competenze o, ancora, con una semplice presentazione narrativa di se stessi.

Se decidete di tentare la strada del videocurriculum, fate attenzione o non essere superficiali e chiedete il supporto di qualcuno esperto sul tema. Lo strumento è moderno ed efficace se gestito con serietà e cura, altrimenti rischia di ottenere l'effetto opposto e di penalizzarvi da subito, molto più di quanto possa fare un classico cv "cartaceo".


Aggiornato il 18 giugno 2020