Io scelgo

Guida all'orientamento scolastico per gli allievi della scuola secondaria di primo grado



Scuole superiori

  • Stampa
  • E-mail

In questa sezione della guida dedicata alla Scuola Secondaria di Secondo grado è possibile trovare la descrizione dei percorsi quinquennali di Istruzione (Licei, Istituti Tecnici, Istituti Professionali).
In ciascuna scheda è possibile visionare l'elenco delle Scuole Secondarie di Secondo grado piemontesi che hanno attivato ciascun percorso nell'anno scolastico 2021/2022.


ISCRIZIONE AI PERCORSI


L'iscrizione ai percorsi di Istruzione e Formazione dopo la terza media  avviene esclusivamente online attraverso il portale Iscrizioni online. Per l'anno scolastico 2022/23 le domande di iscrizione devono essere presentate dalle ore 8.00 del 4 gennaio 2022 alle ore 20.00 del 28 gennaio 2022.

Le famiglie possono scegliere una delle diverse tipologie di istituti di istruzione secondaria di II grado previsti dai regolamenti relativi agli ordinamenti dei licei, degli istituti tecnici e professionali.
Gli studenti che intendono iscriversi a un istituto professionale possono chiedere al momento dell'iscrizione di poter conseguire una qualifica professionale a conclusione del terzo anno, qualora questa possibilità si aprevista dall'Istituto stesso. Tali richieste sono accolte con riserva, in quanto è necessario un accordo tra la Regione e il Miur.

 

Le domande di iscrizione devono essere presentate ad un solo istituto di istruzione secondaria di II grado. Nella domanda online possono, però, essere indicati altri due istituti di proprio gradimento. Qualora la domanda non potesse essere accolta nella scuola di prima scelta per una eccedenza di richieste rispetto ai posti disponibili, sarà cura del sistema di iscrizioni online provvedere a comunicare allla famiglia, via posta elettronica, di aver inoltrato la domanda di iscrizione verso l'istituto indicato in subordine.



 

Finalità e caratteristiche generali della Scuola Secondaria Superiore


La Scuola Secondaria di Secondo grado ha le seguenti finalità:

  • formare i giovani e renderli consapevoli dell'appartenenza alla propria comunità locale nazionale ed europea
  • promuovere la crescita e l'educazione dei giovani dal punto di vista culturale, professionale e della convivenza civile
  • promuovere l'autonomia dei giovani, il senso critico e di responsabilità
  • curare l’acquisizione delle competenze e l’ampliamento delle conoscenze, delle abilità, delle capacità e delle attitudini relative all’uso delle nuove tecnologie e la padronanza di una lingua europea, oltre all’italiano e all’inglese
  • fornire gli strumenti utili ad apprendere lungo tutto l'arco della vita

Alcune peculiarità organizzative e metodologiche caratterizzano la Scuola Secondaria di Secondo grado :
  • l'autonomia degli istituti Scolastici i quali possono gestire una parte dell'orario scolastico per introdurre insegnamenti alternativi inclusi in un apposito elenco nazionale, per approfondire lo studio di particolari materie o per realizzare percorsi formativi in alternanza scuola-lavoro
  • la possibilità di realizzare i percorsi formativi in alternanza scuola-lavoro
  • la possibilità di organizzare iniziative didattiche utili ad assicurare la possibilità di cambiare scelta
  • il riconoscimento di crediti formativi utili a favorire la ripresa di studi
  • il riconoscimento di crediti formativi maturati attraverso esercitazioni pratiche, esperienze formative, tirocini e stage realizzati in Italia e all’estero, lavoro nell’ambito del contratto di apprendistato

 


Tutti i percorsi di Istruzione Secondaria hanno una durata di cinque anni al termine dei quali, dopo il superamento dell'esame di Stato, si consegue un Diploma di Scuola Secondaria di Secondo grado.


Professionali


Dall'anno scolastico 2018/2019 è entrata in vigore la riforma degli Istituti Professionali di Stato (D. Lgs. 61/2017), che prevede una riformulazione degli indirizzi di studio secondo la seguente nomenclatura:
  • Agricoltura, sviluppo rurale, valorizzazione dei prodotti del territorio e gestione delle risorse forestali e montane;
  • Pesca commerciale e produzioni ittiche;
  • Industria e artigianato per il Made in Italy;
  • Manutenzione e assistenza tecnica;
  • Gestione delle acque e risanamento ambientale;
  • Servizi commerciali;
  • Enogastronomia e ospitalita' alberghiera;
  • Servizi culturali e dello spettacolo;
  • Servizi per la sanita' e l'assistenza sociale;
  • Arti ausiliarie delle professioni sanitarie: odontotecnico;
  • Arti ausiliarie delle professioni sanitarie: ottico.

Gli studenti iscritti a un Istituto Professionale possono anche conseguire una Qualifica Professionale triennale in quegli Istituti che prevedono questa possibilità. Per avere le informazioni su quali istituti erogano percorsi di qualifica è necessario contattare la singola istituzione scolastica.

Tecnici


Gli Istituti Tecnici di dividono in due Settori, Economico e Tecnologico, suddivisi in Indirizzi, alcuni dei quali si diversificano negli ultimi tre anni attraverso Articolazioni.

Nel Settore Economico sono previsti due Indirizzi:
  • Amministrativo, Finanza e Marketing (Articolazioni: Relazioni internazionali per il marketing; Sistemi informativi aziendali)
  • Turismo

Nel Settore Tecnologico sono previsti nove Indirizzi:
  • Meccanica, Meccatronica ed Energia (Articolazioni: Meccanica e Meccatronica con Opzione Tecnogie dell'occhiale e Opzione Tecnologie materie plastiche; Energia)
  • Trasporti e Logistica (Articolazioni: Costruzione del mezzo con Opzione Costruzioni aeronautiche e Opzione Costruzioni navali; Conduzione del mezzo con Opzione Conduzine del mezzo aereo e Opzione Conduzione del mezzo navale; Logistica)
  • Elettronica ed Elettrotecnica (Articolazioni: Elettronica; Elettrotecnica; Automazione)
  • Informatica e Telecomunicazioni (Articolazioni: Informatica; Telecomunicazioni)
  • Grafica e Comunicazione (con Opzione Tecnologie cartarie)
  • Chimica, Materiali e Biotecnologie (Articolazioni: Chimica e materiali con Opzione Tecnologie del cuoio; Biotecnologie ambientali; Biotecnologie sanitarie)
  • Moda (Articolazioni: Tessile, abbigliamento e moda; Calzature e moda)
  • Agraria, agroalimentare e agroindustria (Articolazioni: Produzioni e trasformazioni; Gestione dell'ambiente e del territorio; Viticoltura ed enologia con Opzione Enotecnico VI anno)
  • Costruzioni, Ambiente e Territorio (Articolazioni: Geotecnica con Opzione Tecnologie del legno nelle costruzioni)

Licei


  • Liceo Artistico articolato in sei Indirizzi a partire dal terzo anno (Arti figurative;  Architettura e Design; Architettura e ambiente;  Audiovisivo e Multimedia; Grafica; Scenografia)
  • Liceo Classico
  • Liceo Linguistico
  • Liceo Musicale e Coreutico articolato in due sezioni (Musicale; Coreutica)
  • Liceo Scientifico e Liceo scientifico - Opzione Scienze Applicate e Liceo scientifico-indirizzo sportivo
  • Liceo delle Scienze Umane e Liceo delle Scienze Umane - Opzione Economico-Sociale





I percorsi per le competenze trasversali e l'orientamento, introdotti dalla Legge di bilancio 2019, hanno sostituito i percorsi di alternanza scuola-lavoro.
Prevedono ore di studio e di formazione in aula alternate a ore trascorse all’interno di aziende per garantire una maggiore esperienza sul campo che aiuta a:
  • consolidare le conoscenze acquisite a scuola
  • imparare concretamente gli strumenti del “mestiere” in modo responsabile e autonomo
  • testare sul campo le attitudini di studentesse e studenti
  • arricchire la formazione
  • orientare il percorso di studio e, in futuro di lavoro
In questo modo si intende integrare i sistemi dell’istruzione, della formazione e del lavoro attraverso una collaborazione produttiva tra i diversi ambiti, con la finalità di creare un luogo dedicato all’apprendimento in cui i ragazzi siano in grado di imparare concretamente gli strumenti del “mestiere” in modo responsabile e autonomo.

I percorsi per le competenze trasversali e l'orientamento sono obbligatori per tutte le studentesse e gli studenti degli ultimi tre anni delle scuole superiori, licei compresi, e prevedono un percorso di orientamento utile nella scelta che dovranno fare una volta terminato il percorso di studio.

DURATA DEL PERCORSO a partire dal terzo anno:
  • 210 ore per gli Istituti Professionali
  • 150 ore per gli istituti tecnici
  • 90 ore per i licei

TITOLO RILASCIATO

attestati di frequenza, certificati di competenze e crediti formativi

CARATTERISTICHE

prevede attività dentro la scuola (orientamento, incontri formativi con esperti esterni, preparazione allo stage, impresa formativa simulata) o fuori dagli istituti scolastici (stage presso strutture ospitanti e formazioni in aula)



Al fine di favorire il successo scolastico è prevista la possibilità di accedere a corsi di recupero attivati direttamete dalle scuole superiori. Inoltre, per coloro che hanno compiuto 16 anni e non hanno ancora la licenza media, è possibile iscriversi ad un CPIA, Centro per l'Istruzione degli Adulti

Corsi di recupero


In ciascuna Scuola è prevista l'organizzazione di corsi di recupero per gli allievi che al termine degli scrutini intermedi presentano delle insufficienze in una o più materie. I corsi di recupero possono essere effettuati anche attraverso delle attività laboratoriali.

CPIA


I Centri per l'Istruzione degli adulti sono strutture scolastiche finalizzate a favorire il rientro in formazione di cittadini adulti. L'accesso ai CPIA è possibile anche da parte dei giovani che hanno compiuto 16 anni e che non hanno ancora conseguito la licenza media, al fine di conseguirla.



 
Per l'approfondimento delle informazioni contenute nella presente guida si invitano gli allievi e le famiglie a consultare i siti istituzionali presenti nella sezione link utili della home page e le segreterie ed  i siti internet delle singole istituzioni scolastiche.



Aggiornato il 2 dicembre 2021